Consulente d’immagine e personal shopper: differenze e affinità

Consulente d’immagine e personal shopper sono due figure sempre più richieste in ambito professionale grazie alle competenze specifiche che utilizzano nello svolgimento della propria attività. Se, in apparenza, queste due professioni possono essere sovrapposte, in realtà hanno competenze e ambiti d’azione vicini ma non perfettamente combacianti. Approfondiamo queste due figure, comprendendone le sfaccettature.

 

Chi è il consulente d’immagine?

Il consulente d’immagine è un professionista qualificato che, al termine di un percorso di alta formazione svolge un’attività come libero professionista. L’ambito d’azione del consulente d’immagine è, come suggerisce il nome stesso, l’image consulting all’interno della quale si occupa di fornire tutti gli strumenti pratici e teorici al proprio cliente per esprimere la parte migliore di sé.

Nella “valigetta” metaforica e non solo ci sono strumenti pratici e altri di natura più puramente teorici che trovano, tuttavia, un riscontro concreto nella professione. Per quanto riguarda i primi si ricorda che il consulente d’immagine si serve di:

Per quanto riguarda, invece il bagaglio culturale, il consulente d’immagine è un professionista la cui formazione non si esaurisce mai. Tra le competenze tecniche ci sono non solo l’analisi del colore e della morfologia corporea e del viso, ma anche una profonda conoscenza della comunicazione persuasiva, delle regole del dress code e dello stile sia per l’uomo sia per la donna.

Appare evidente, quindi, come il consulente d’immagine si occupi non solo dell’immagine puramente estetica del cliente, ma possa fornire preziosi suggerimenti sulle modalità attraverso le quali promuovere la professione online e offline. Ecco quindi che è necessario che questa figura conosca in maniera precisa anche i principi del personal branding.

Personal shopper

 

Di cosa si occupa il personal shopper?

Il personal shopper è una figura professionale che si sta affermando sempre di più negli ultimi anni grazie alla capacità di fornire preziosi suggerimenti durante la fase di acquisto in negozio.

All’atto pratico, il personal shopper è un esperto della figura sia maschile sia femminile e che – grazie alla conoscenza dei principi dell’analisi del colore e della morfologia – può fornire dei preziosi suggerimenti per acquistare capi d’abbigliamento e prodotti make up che valorizzano al massimo la figura del cliente.

L’attività del personal shopper si inserisce perfettamente nella necessità di molti brand di rendere l’esperienza del cliente che decide di acquistare in negozio sempre più esclusiva. In questo modo molte aziende del settore del fashion (soprattutto dell’alta moda) investono nella formazione dei propri dipendenti e addetti vendite affinché i clienti possano percepire una differenza qualitativa dell’esperienza in negozio rispetto a quella online.

Nonostante questo, sempre più aziende desiderano che i personal shopper possano seguire la clientela anche negli acquisti online.

Come scegliere il percorso di formazione più giusto?

Alla luce di questa breve caratterizzazione di entrambi i profili professionali, emergono in maniera evidente come la formazione del consulente d’immagine presupponga un percorso di formazione più sfaccettato rispetto a quello del personal shopper (con cui, peraltro, condivide numerose tematiche).

Se desideri diventare consulente d’immagine, svolgendo in parte anche la professione del personal shopper, è opportuno valutare un percorso di alta formazione che ti permetta di acquisire tutti gli strumenti necessari per poter svolgere un mestiere gratificante e che soddisfi la tua clientela. Al tempo stesso, è importante considerare fin dal principio la costante necessità di aggiornamento che entrambe le figure professionali devono portare avanti per poter rimanere al passo con il mondo della moda che si è sempre dimostrato particolarmente ricettivo nei confronti dei cambiamenti.

L’Accademia Consulenza d’Immagine offre un percorso di alta formazione, qualificante e riconosciuto a tutti coloro che desiderano realizzare il proprio sogno professionale. Iscrivendoti al corso base e successivamente al corso avanzato potrai portare avanti un mestiere duraturo nel tempo e che, negli ultimi anni, sta crescendo in maniera significativa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Scopri tutta l'offerta formativa dell'Accademia Consulenza di Immagine

Ilaria Marocco

Isabella Ratti

COME DIVENTARE

CONSULENTE D'IMMAGINE

LA PROFESSIONE DEL FUTURO

Un manuale esaustivo e interdisciplinare perfetto per aspiranti image consultant, personal shopper o appassionati del settore. È un concentrato dell’esperienza delle due autrici e della loro passione per la loro professione e per l’insegnamento.

Ilaria Marocco

The Business Dresscoder
Secretary & Treasurer AICI Italy Chapter

Dopo la laurea in “Scienze della Moda e del Costume” all’Università La Sapienza di Roma continua la sua formazione a Milano specializzandosi nella Consulenza d’immagine con i migliori formatori presenti in Italia. Parallelamente al percorso universitario, approfondisce gli studi sulla Comunicazione verbale, paraverbale, non verbale e PNL (Programmazione Neuro Linguistica) nella Public Communication University di Roma. Le due formazioni le hanno permesso di consolidare le conoscenze sul ruolo dell’abbigliamento inteso come elemento  persuasivo nella comunicazione non verbale. Esperta nella gestione dell’immagine pubblica, lavora e collabora con importanti realtà private e aziendali. Nella consulenza aziendale supporta le organizzazioni, che necessitano di creare un’immagine aziendale coordinata, solida e coerente capace di comunicare coerentemente il valore del proprio lavoro, progettando e ideando divise aziendali e/o educando i team al corretto Dress Code aziendale. Nella Consulenza ai privati affianca le donne nella ricerca di un abbigliamento intelligente  e valorizzante in grado di trasferire il messaggio voluto a se stesse al proprio interlocutore. È membro AICI e dal 2019 parte del Board del capitolo Italiano.

Per ulteriori informazioni potete consultare il suo profilo LinkedIn oppure visitare il suo sito www.ilariamarocco.it

I materiali del corso