Portamento: cosa comunica la tua postura

Il portamento è strettamente legato alla comunicazione non verbale, per fare una buona impressione è importante non sottovalutarlo.

Il portamento viene erroneamente associato solo a temi quali l’eleganza o la classe nel vestire, ma al contrario di quanto si possa pensare, è un argomento strettamente legato alla comunicazione non verbale e alla capacità di fare una buona prima impressione. I consulenti d’immagine sanno quanto possa essere importante avere in prima persona un portamento adeguato e, in seconda battuta, insegnare ai propri clienti come questo elemento contribuisca alla creazione di una figura coerente e positiva. 

Indice: 

  • Cos’è il portamento
  • Gestione del corpo e comunicazione non verbale
  • Le 3 posture principali 

 

Cosa è il portamento

Secondo una nota e accreditata enciclopedia, il portamento è definito come “Il modo di atteggiare la persona, il corpo, soprattutto nel muoversi, nel camminare”. Si tratta quindi di un insieme complesso di elementi che, nel loro insieme, definiscono in maniera molto precisa una persona e il modo in cui viene percepita dagli altri. 

Del resto il modo in cui una persona utilizza il proprio corpo ha anche a che fare soprattutto con la prossemica, una branca della semiotica che si occupa proprio di studiare come la gestione dello spazio interpersonale venga utilizzato, a fini anche comunicativi, dalle persone nelle diverse culture. La prossemica ha a che fare quindi soprattutto con alcuni elementi sociali e culturali: ad esempio, la percezione della vicinanza di un corpo può essere molto diversa in Occidente, rispetto a quella che è in Oriente. 

D’altra parte la prossemica viene notevolmente influenzata anche dall’abbigliamento che si utilizza: quest’ultimo, in quanto forma di comunicazione non verbale per eccellenza, incide in maniera significativa non solo sul messaggio complessivo che si inoltra al proprio interlocutore, ma anche sulla percezione che questo può avere del soggetto.

5

La gestione del proprio corpo e la comunicazione non verbale

La comunicazione non verbale è uno strumento potente e, se utilizzato con la giusta padronanza, può diventare un’arma di persuasione eccezionale. Questo vale non solo in ambito business – dove fare una buona prima impressione fin dalla stretta di mano può essere importante – ma anche a livello personale. 

Postura e portamento sono infatti due elementi che non possono essere sottovalutati in nessuna situazione. Un consulente d’immagine che desidera dare il proprio contributo concreto alla creazione di un’immagine coerente del proprio cliente non può prescindere da questi temi. 

Le tre principali posture

In particolare quando si parla di postura possono essere individuate tre macro-posizioni, secondo quanto definito da Giusti e Pizzo nel 2003 in “La selezione professionale. Intervista e valutazione delle risorse umane con il modello pluralistico integrato

  • Postura in avanti: come hanno affermato alcuni illustri studiosi tra cui McCroskey, Payne e Richmond alla fine degli anni ‘90, assumere una postura eretta, ma rilassata e leggermente proiettata in avanti aiuta a comunicare un messaggio di proattiva rilassatezza.
  • Postura verso il basso: chi assume questa posizione esprime bisogno. Maggiori sono la curvatura verso il basso e la posizione della testa più è accentuato il messaggio negativo che viene trasmesso. Non casualmente questa posizione richiama quella dell’inchino, massima espressione in numerose culture di sottomissione.
  • Posizione rigida: la postura del corpo e delle spalle trasmettono un messaggio di autorevolezza. La posizione rigida viene apprezzata non solo nella camminata che è quasi robotica, ma anche nel modo in cui ci si siede e si stringe la mano. 

Fin da questi brevi accenni appare chiaro come anche solo sedendosi sulla sedia una persona possa comunicare un certo tipo di messaggio: postura e portamento sono un vero e proprio modo di esprimersi e contribuiscono alla creazione di una determinata immagine della persona, oltre a crearne una altrettanto precisa nella mente del proprio interlocutore. 

6

Con il corpo si può manifestare e trasmettere gradimento, sicurezza, accettazione a anche contraddizione e disagio: sta al consulente d’immagine usare questo strumento per fare una buona prima impressione e saperlo “insegnare” al proprio cliente per creare un’immagine quanto più coerente possibile. 

Vuoi scoprire tutte le regole della comunicazione non verbale e come usarle nella tua attività come consulente d’immagine? Restiamo in contatto

Sei un consulente d’immagine e vuoi approfondire o affinare le tue conoscenze nell’ambito della comunicazione non verbale? Noi dell’Accademia Consulenza d’Immagine abbiamo creato un percorso multidisciplinare che permette al corsista di acquisire le conoscenze teoriche e pratiche non solo per esercitare la professione con soddisfazione, ma imparare a promuoversi in maniera efficace. 

 Scopri il nostro calendario dei corsi per il 2023

Scopri tutta l'offerta formativa dell'Accademia Consulenza di Immagine

Scopri tutta l'offerta formativa dell'Accademia Consulenza di Immagine

Matteo Maserati

90'' Impact Communication Expert | Speaker | Consultant & Trainer

Da oltre 16 anni Progetto, organizzo e gestisco percorsi rivolti allo sviluppo delle Soft Skills per privati e grandi realtà aziendali, con particolare attenzione alle Strategie di Comunicazione e Public Speaking , Comunicazione Persuasiva e Change Management.

Negli ultimi 5 anni in particolare sto dedicando le mie docenze e consulenze in ambito manageriale alla Comunicazione ad Alto Impatto, nelle sue strutture e metodologie per garantire il massimo risultato nel minor tempo possibile.

Fondatore della prima University della Comunicazione (Public Communication University) a Roma.

Chiara Salomone

Esperta in psicologia della moda e fondatrice di NEUROFASHION®

Psicologa specializzata in Scienze Cognitive, Neurofashion Psycholigist, Psicologa della moda.

Consulente, esperta di neuromarketing e innovazione digitale, dall’inizio della mia carriera ho riconosciuto la necessità di applicare lo studio scientifico del comportamento umano all’industria della moda e ho colto l’occasione per dargli vita attraverso Neurofashion – Moda e Psiche. Attraverso il Neurofashion spiego come le persone sviluppano il proprio stile personale e indago il perchè profondo delle scelte di moda.

Marta Zangheri

Imprenditrice e Ideatrice di Iconestesia®

Dopo la laurea in Medicina Veterinaria nel 2014, Marta Zangheri, da sempre cultrice del concetto di bellezza e di valorizzazione personale, decide di cambiare rotta e trasformare un’attitudine ed una passione persistente in una professione. Dopo i primi approcci allo studio del colore nel 2016 decide di mettere nero su bianco alcune intuizioni derivanti dall’osservazione dell’espressività umana. Nel maggio 2021 crea un nuovo metodo di analisi dell’immagine chiamato “Iconestesia”, che valorizza punti di forza e credibilità dell’immagine mediante lo studio dell’impatto del volto, ossia del suo potenziale comunicativo derivante da espressività e fisionomia.

Autrice del libro “Iconestesia, marchio registrato e brand in crescita offre una nuova visione della consulenza di immagine, profonda ed intima, che pone al primo posto le caratteristiche espressive dello sguardo.

Scarica ora l’ebook gratuito

Compila il form e riceverai il link per scaricare l'ebook!

Ilaria Marocco

COME DIVENTARE

CONSULENTE D'IMMAGINE

LA PROFESSIONE DEL FUTURO

Un manuale esaustivo e interdisciplinare perfetto per aspiranti image consultant, personal shopper o appassionati del settore. È un concentrato dell’esperienza delle due autrici e della loro passione per la loro professione e per l’insegnamento.

Ilaria Marocco

The Business Dresscoder

Presidente Asso Style Image - Associazione italiana consulenti d’immagine

Dopo la laurea in “Scienze della Moda e del Costume” all’Università La Sapienza di Roma continua la sua formazione a Milano specializzandosi nella Consulenza d’immagine con i migliori formatori presenti in Italia. Parallelamente al percorso universitario, approfondisce gli studi sulla Comunicazione verbale, paraverbale, non verbale e PNL (Programmazione Neuro Linguistica) nella Public Communication University di Roma. Le due formazioni le hanno permesso di consolidare le conoscenze sul ruolo dell’abbigliamento inteso come elemento  persuasivo nella comunicazione non verbale. Esperta nella gestione dell’immagine pubblica, lavora e collabora con importanti realtà private e aziendali. Nella consulenza aziendale supporta le organizzazioni, che necessitano di creare un’immagine aziendale coordinata, solida e coerente capace di comunicare coerentemente il valore del proprio lavoro, progettando e ideando divise aziendali e/o educando i team al corretto Dress Code aziendale. Nella Consulenza ai privati affianca le donne nella ricerca di un abbigliamento intelligente  e valorizzante in grado di trasferire il messaggio voluto a se stesse al proprio interlocutore. Dal 2019 è membro di AICI Italy Chapter.

Tesoriere e segretario dell’associazione consulenti d’immagine AICI Italy Chapter da giugno 2019 a giugno 2021.

Attualmente presidente Asso Style Image – Associazione italiana consulenti d’immagine

Per ulteriori informazioni potete consultare il suo profilo LinkedIn oppure visitare il suo sito www.ilariamarocco.it

Logo aif formatori

I materiali del corso