Quali sono le soft skills di un consulente d’immagine

Il consulente d’immagine è una figura professionale emergente, ma sempre più richiesta e ricercata. Per trasformarsi in un professionista dell’immagine è essenziale sviluppare capacità tecniche e altamente specializzate, ma anche le cosiddette soft skills. Esistono alcune abilità innate, e che è possibile accrescere nel tempo, capaci di rendere una persona perfetta per tale professione. Vediamo, allora, quali sono le competenze trasversali di un consulente l’immagine e perché sono importanti.

Cosa sono le soft skills 

Le soft skills costituiscono un macro insieme di capacità e competenze che vengono richieste quando ci si approccia ad una nuova professione. Si tratta di un insieme di abilità immateriali e non strettamente tecniche, sviluppate da ognuno nel corso della sua vita professionale e privata. Vengono anche definite competenze trasversali perché indicano il risultato di tutte le esperienze e le abitudini maturate dalla persona. Proprio per questo, le softs skills sono spesso innate e non possono essere acquisite seguendo specifici corsi, ma si accrescono nel tempo e vengono coltivate in modo diverso a seconda della personalità e del background dell’individuo.

comunicazione non verbale

Ad esempio, si parla di soft skills quando si fa riferimento a tutte quelle capacità interpersonali e comunicative, come le abilità di team working, la capacità di ascolto e la propensione alla risoluzione dei conflitti. Ciascuna persona, dunque, è in grado di sviluppare personali capacità trasversali e, per questo, ogni singola professione richiede un set differente di soft skills.

Le soft skills del consulente d’immagine 

La figura del consulente d’immagine, oltre a possedere e apprendere le specifiche competenze tecniche di base, è caratterizzata da alcune soft skills. La presenza delle stesse, dunque, rende la persona particolarmente adatta al ruolo e le consente di perseguire risultati ottimali. Nel suo ruolo, l’esperto di immagine si interfaccia continuamente con il cliente, per poter comprendere le sue richieste, esigenze e caratteristiche. Solo in seguito, si occupa di aiutarlo a creare uno stile unico e individuale, capace di esprimere la sua personalità. Le soft skills, dunque, risultano particolarmente importanti durante tale confronto con l’interlocutore.

Le capacità trasversali che è bene possedere e maturare, affinché la professione venga svolta al meglio e garantisca la soddisfazione del cliente, sono:

  • capacità d’ascolto: si tratta dell’abilità di ascoltare le richieste del cliente, per poterle comprendere e sviluppare. Dunque, non si parla solo di capire le parole pronunciate dall’interlocutore, ma anche di saper cogliere attivamente gli ulteriori aspetti emotivi espressi indirettamente. Saper prestare attenzione alle necessità è essenziale per poter poi organizzare i mezzi necessari alla realizzazione di tali bisogni. L’ascolto del cliente, infatti, rappresenta il primo step in una consulenza d’immagine ed è un momento essenziale per poter impostare il lavoro nella direzione corretta;
  • empatia: quando si parla di empatia di fa riferimento all’abilità di comprendere lo stato d’animo di un’altra persona, così da potersi porre con immediatezza nella sua situazione. La caratteristica, però, è quella di saper minimizzare la partecipazione emotiva. È una delle soft skills più richiesta nel mondo dei consulenti d’immagine, perchè – quando unita alla capacità di ascolto – fa si che il professionista indossi i panni del cliente, mantenendo sempre il distacco emotivo e la razionalità necessaria a svolgere al meglio la consulenza;
  • capacità comunicativa: dopo aver ascoltato e compreso il cliente, è essenziale saper comunicare. Possedere capacità comunicative consente di dialogare con efficacia e di porsi facilmente in relazione con l’interlocutore. In tal senso, si riducono al minimo le incomprensioni e gli equivoci, imparando a comunicare con chiarezza e validità. Il consulente, attraverso il dialogo, comunica con il cliente e lo fa sentire a proprio agio.

La vera capacità e, dunque, quella di sapere combinare l’empatia, la comunicazione e l’ascolto durante una consulenza. Le soft skills, infatti, consentono di raggiungere migliori risultati.

Vuoi diventare un consulente d’immagine? Restiamo in contatto

Intervista podcast isabella ilaria

Grazie all’Accademia di Consulenza d’Immagine è possibile accrescere e coltivare le proprie soft skills, per una formazione professionale completa e sempre aggiornata. Scopri tutti i corsi e scegli il più adatto alle tue esigenze. Un professionista dell’immagine, infatti, sa combinare le competenze altamente tecniche, con quelle prettamente trasversali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Scopri tutta l'offerta formativa dell'Accademia Consulenza di Immagine

Ilaria Marocco

Isabella Ratti

COME DIVENTARE

CONSULENTE D'IMMAGINE

LA PROFESSIONE DEL FUTURO

Un manuale esaustivo e interdisciplinare perfetto per aspiranti image consultant, personal shopper o appassionati del settore. È un concentrato dell’esperienza delle due autrici e della loro passione per la loro professione e per l’insegnamento.

Ilaria Marocco

The Business Dresscoder
Membro AICI Italy Chapter

Dopo la laurea in “Scienze della Moda e del Costume” all’Università La Sapienza di Roma continua la sua formazione a Milano specializzandosi nella Consulenza d’immagine con i migliori formatori presenti in Italia. Parallelamente al percorso universitario, approfondisce gli studi sulla Comunicazione verbale, paraverbale, non verbale e PNL (Programmazione Neuro Linguistica) nella Public Communication University di Roma. Le due formazioni le hanno permesso di consolidare le conoscenze sul ruolo dell’abbigliamento inteso come elemento  persuasivo nella comunicazione non verbale. Esperta nella gestione dell’immagine pubblica, lavora e collabora con importanti realtà private e aziendali. Nella consulenza aziendale supporta le organizzazioni, che necessitano di creare un’immagine aziendale coordinata, solida e coerente capace di comunicare coerentemente il valore del proprio lavoro, progettando e ideando divise aziendali e/o educando i team al corretto Dress Code aziendale. Nella Consulenza ai privati affianca le donne nella ricerca di un abbigliamento intelligente  e valorizzante in grado di trasferire il messaggio voluto a se stesse al proprio interlocutore. Dal 2019 è membro di AICI Italy Chapter.

Tesoriere e segretario dell’associazione consulenti d’immagine AICI Italy Chapter da giugno 2019 a giugno 2021

Per ulteriori informazioni potete consultare il suo profilo LinkedIn oppure visitare il suo sito www.ilariamarocco.it

I materiali del corso